Calze Collant

Commenti disabilitati su Calze Collant

La civetteria delle donne porta alla ricerca di sempre nuovi look. Pantaloni di tutte le fogge, jeans di vari tessuti, sì ma… qualcosa di più femminile, comunque pratico e caldo? Ci sono le calze collant.
Le calze collant, nate nel 1959 dal suo ideatore Allan Gant hanno avuto negli anni uno sviluppo ed un incremento sempre crescente.

Questo indumento, infatti, è comodo, rende le gambe eleganti, spesso anche sexy e se particolarmente coprende anche caldo.
Da indossare sotto le gonne le calze collant sono adatte a tutte le donne nelle mille varianti a disposizione.
Calze collant autoreggenti, calze collant dai 13 danari a coprenti, calze collant a rete, collant a compressione graduata, gambaletti e gli ultimi arrivati pantacollant.

Negli anni 80 nacquero infatti il fuseaux, ugualmente caldi, fascianti e con il piede libero che hanno lasciato il posto agli attualissimi pantacollant. Si credeva infatti ad una moda del momento ma sono ormai davvero tante stagioni e il pantacollant, chiamato anche leggings, risquote il successo che merita per ovvi motivi. Comodo come una calza collant ma coprente come un pantalone. Ideale con maglie e maglioni di tutte le fogge e colori.
C’è però quel periodo prima dell’estate quando si vuole indossare qualcosa di leggero, magari un vestitino corto, un po’ scollato, ma le gambe non sono abbronzate, così pallide stridono! La soluzione? I leggins che danno un senso di tepore e con i loro colori o nel classico nero che si abbinamo ad abitini fantasia e velati oppure danno allegria a una tinta unita.
Le calze collant non tramonteranno mai. Rimarranno nella storia. Prima creati in seta, non propriamente economici, successivamente rilanciati in poliamide ed elastan che li hanno resi anche più resistenti.
A tal proposito vi lasciamo a 2 immagini di  una puntata di “Papà Gamba lunga” , cartone animato degli anni 80/90, in cui la protagonista, judy abbott, riesce a comprarsi una paio di  calze collant in seta.